Back to Mum

Cammino fino a voi

ABOUT US

Volevo solo proteggerli

I miei bimbi hanno 5 e 7 anni, e da novembre vivono in comunità. La mia colpa? Aver cercato di proteggerli

Per oppormi a questo provvedimento ingiusto percorrerò a piedi 700 km, da Pamplona fino a Santiago de Compostela. Una lunga marcia pacifica per riavere i miei bimbi.

Il cammino avrà inizio il 6 agosto e si concluderà a inizio settembre. Affronto questo cammino per loro, per avere delle risposte, per porre fine a questa ingiustizia. E perché casi come questo, ancora troppo frequenti, possano non succedere mai più.

Giorno -1:

Cosa mettere nello zaino per il Cammino di Santiago


Cosa mettere nello zaino per il Cammino di Santiago è molto semplice perchè è già tutto scritto (Maktub). Ci sono infatti mille articoli che spiegano passo a passo cosa mettere nello zaino. 

compass, nautical, vintage-3408928.jpg

Giorno 1: Si parte!


Cammino di Santiago, si parte!

Si parte!!! Ma prima facciamo un passo indietro per capire come siamo arrivati fino alla partenza per il Cammino di Santiago.

Pamplona Cammino di Santiago della mamma per i suoi bambini portati via ingiustamente

Giorno 2: Pamplona


Volevo camminare con voi, cammino per voi

Pamplona è meravigliosa! Ci sono appena arrivata dopo un lungo viaggio in autobus. Ho attraversato l’intera Francia, oltrepassato i Pirenei e finalmente sono arrivata qui nella città dei tori, della Festa di San Firmino…

cammino di Santiago #Backtomum Nonna Marì per la mamma dei fratellinidi milano

COME JOIN US


E firma la petizione online per far tornare i fratellini dalla mamma

Giorno 4:


Che nessuno separi ciò che Dio ha unito

Tappa Estella – Los Arcos, 21 km.

Sveglia ore 5,30. E appena sveglia è arrivata l’angoscia. Quella che arriva ogni mattina quando mi sveglio e che mi ricorda che i miei bimbi non sono più qua con me. Però mi sono alzata subito e l’ho mandata via iniziando a prepararmi.

Giorno 5:


Le strade si apriranno

Tappa Los Arcos – Logroño, 27 km!Anche stamattina mi sono alzata alle 5,30, mi sono preparata e ho iniziato a camminare. C’erano ancora le stelle. 

Giorno 6:


Ci chiamano pellegrini

Tappa Logrono – Najena (28 km)
Ci chiamano pellegrini.
Ma come viviamo?
Siamo spettinati, senza trucco e sempre con gli stessi vestiti, i nostri piedi sono pieni di cerotti, camminiamo con il cappello, le ginocchiere, i bastoni e gli scarponi, molto spesso zoppichiamo ma non ci fermiamo.

Gracias a la vida

Io amo la vita. Stamattina mi sono svegliata con questo pensiero: io amo la vita. Qualsiasi cosa succeda l’amore per la vita è più forte di tutto.

Questo è il cammino

Partenza ore 6 in punto. Ci sono le stelle e sento una energia incredibile. Lascio tutti indietro e vado avanti da sola. Oggi non ho voglia di parlare, voglio solo camminare. 

Ricordatevi di stare in silenzio

Etapa Granon – Tosantos (22 km)

Ci svegliamo a Granon verso le sei mangiamo tutti insieme e poi partiamo per  il cammino. Sono pochi km e ci incamminiamo con calma.

La pioggia nel cammino

Etapa Tossantos – Atapuerca (28 km)

Oggi piove. Mentre mi preparavo a partire l’idea di camminare nella pioggia non mi allettava invece mi sono dovuta ricredere. Questo viaggio è anche scoprire gli elementi della natura: la terra, il vento, la pioggia,il fuoco… ed è una nuova sfida! 

I cammini si dividono

Etapa Atapuerta – Burgos (20 km)

Atapuerta è un piccolissimo paese non si può neanche usare il bancomat. Tutti noi siamo senza quasi contanti e condividiamo i pochi soldi rimasti per riuscire a mangiare e a trovare un posto per dormire. Al mattino per la prima volta partiamo tardi, verso le dieci, perché mancano solo 20 km a Burgos ma subito dopo ci pentiamo perché fa veramente caldo. 

La voce del vento

Etapa Burgos – Tardajos – Castrojeriz – Boadilla del Camino

Decidiamo di fermarci a Burgos fino alle cinque del pomeriggio per poi metterci in cammino verso Tardajos. Dormiremo in un albergue donativo, dove si paga con un’offerta. 

Tra le nuvole

Etapa boadilla – Villalcazar de sigra (24 km)

Stanotte li ho sognati. La mia bimba mi ha detto che conserva tutte le lettere che le scrivo, e ho sognato di comprare della bellissima carta da lettere rosa per scriverle.

La magia del cammino

Villalcazar de Sigra – Terradillo de los templarios (32 km)

Passata la notte ripartiamo più tardi del solito per evitare il freddo mattutino delle Mesetas. Finita la giornata, la sera decidiamo di fermarci in un paesino minuscolo dove c’è solo un negozio che per altro sta chiudendo.

Jacques de Molay

EEtapa Terradillo de los Templarios – Bercianos del Real Camino (23 km).

Esco tardi dall’albergue Jacques de Molay di Terradillo de los Templarios perché voglio evitare il freddo mattutino e subito mi immergo nei meravigliosi paesaggi delle Mesetas. Quando arriveremo a Sahugun passeremo la linea di metà Cammino e riceveremo per questo la Compostela: una pergamena che certifica il fatto che abbiamo concluso questa parte del percorso.

Per salvarli ho dovuto perderli

Etapa Terradillas de los Templarios- Leon- Hospital de Orbigo

Ieri siamo stati a Leon, è stupenda e piena di vita! Ha una cattedrale gotica che lascia senza fiato soprattutto per le vetrate dai colori formidabili. 

Pace dentro

Etapa Hospital de Orbigo – Poncevada

Alla fine della giornata ci fermiamo in un piccolo albergue parrocchiale. Si rivela essere una specie di gioiellino antico nel centro di una cittadina con un ponte incantevole e le casette in pietra. 

Io mi rialzo

Tappa Poncevadon- Ponferrada 27 km

Ci siamo svegliati all’alba per andare alla Cruz de Fierro. Questo lo è un passaggio importante: è il punto in cui simbolicamente lasceremo il passato per ricominciare una nuova vita. 

L’abbronzatura del pellegrino

Etapa  Ponferrada – Trabadelo

Arrivo a Ponferrada tardissimo verso le sei di sera e sono veramente stanca. 

Piove, anzi grandina, e così ho la scusa per stare nell’abergue e non andare a visitare la città, che tra l’altro mi pare che non sia neanche troppo bella. 

Translate